Multe e sanzioni per chi non rispetta i limiti

In Italia i limiti massimi consentiti dal Codice della strada (art.142) cambiano a seconda della classificazione tecnica della strada e della tipologia di veicolo.
È obbligatorio rispettarli per non incorrere in multe e sanzioni.
Le autovetture, ovvero tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone con un numero totale di posti fino a 9 compreso il conducente, devono rispettare i seguenti limiti:
50 km/h per le strade urbane (centro abitato)
90 km/h per le strade extraurbane secondarie (strade statali)
110 km/h per strade extraurbane principali (superstrade e tangenziali)
130 km/h per le autostrade

Le limitazioni variano in presenza di determinate segnalazioni, per esempio in prossimità di scuole o tempo atmosferico avverso.
Infatti sulle strade extraurbane principali in caso di pioggia o neve la velocità massima si riduce a 90 km/h mentre in autostrada scende a 110 km/h.

Limiti di velocità per neopatentati


Il neopatentato è colui che ha conseguito la patente di guida da meno di tre anni, per questo i limiti di velocità previsti sono più bassi rispetto ai soggetti in possesso del documento da più anni.
Il Codice della Strada prevede che i neopatentati non possono andare oltre i 100 km/h in autostrada e oltre i 90 km/h sulle strade extraurbane principali, questo per i primi tre anni dalla data di conseguimento della patente B. Se commettono infrazioni che comportano la decurtazione, a loro saranno sottratti il doppio dei punti.

Multe e sanzioni per aver superato il limite


In caso di notifica del verbale di constatazione per aver superato i limiti di velocità imposti, è necessario pagare una multa. Inoltre, il rischio è la decurtazione dei punti sulla patente. Chi non rispetta i limiti minimi di velocità, commettendo un eccesso non oltre 10 km/h, è soggetto a una sanzione amministrativa (da euro 41 a 168). A chi supera il limite di velocità per oltre 10 km/h e non oltre i 40 km/h, è richiesto il pagamento di una multa con importo variabile da 168 a 674 euro e a una possibile decurtazione 3 punti patente.
Superando di oltre 40 km/h, ma non oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità, la sanzione diventa davvero pesante: da 527 a 2.108 euro, con decurtazione 6 punti patente. Inoltre, è prevista una sanzione accessoria di sospensione della patente guida da uno a tre mesi.
Infine, chiunque superi di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto a sanzioni fino a 3.287 euro, con sospensione patente da sei a dodici mesi. I punti da recuperare in tal caso sono dieci.

Ogni volta che superiamo i limiti di velocità consentiti rischiamo pene ammministrative, decurtazione punti patente, fino alla sospensione.
Se hai subito la decurtazione dei punti patente e vuoi recuperarli, contattaci!

  • Home
  • News
  • Multe e sanzioni per chi non rispetta i limiti
Ti potrebbero interessare anche…
    Dal 1959 siamo presenti sul territorio di Ladispoli e Cerveteri e generazioni di persone, hanno usufruito dei nostri servizi. L’impegno costante, che in questi anni abbiamo messo nel nostro lavoro, per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, ci ha portati a diventare leader nel settore.

    Siamo su Facebook

    © 2016 CO.E.SE.A di Di Benedetto Massimo & C.S.A.S. - via Ladislao Odescalchi, 79B - 00055 Ladispoli | P. IVA / CF 04921951002